L’ottima alternativa #freeoffice2018

settembre 25, 2018
SmartPcL@b

FreeOffice 2018: l’alternativa di Microsoft Office

Con un’interfaccia tutta nuova, il supporto touchscreen e tante funzionalità aggiuntive per l’app, FreeOffice è da considerarsi la perfetta alternativa alla suite Office di Microsoft.

La miglioria più evidente è un’interfaccia completamente rivista. La versione precedente utilizzava un menu statico probabilmente condiviso dai devoti delle versioni obsolete di Microsoft Word, ma troppo vecchio per gli altri utenti dalle versioni 2010 in poi.

Ora FreeOffice include barre moderne così come i menu e le barre degli strumenti classici e consente di passare facilmente da uno all’altro.

In modalità ribbon, le funzioni più utilizzate sono disponibili nelle rispettive barre degli strumenti, ma le funzioni più avanzate sono facilmente accessibili premendo un piccolo triangolo nella parte inferiore dei vari gruppi di comandi. Ad esempio, premendo il triangolo nel gruppo Paragrafo si aprirà una casella contenente tutte le impostazioni di formattazione del paragrafo.

Il ribbon include anche una barra degli strumenti Accesso rapido che mantiene sempre i comandi critici in primo piano. Per impostazione predefinita, include operazioni sui file come Nuovo, Apri e Salva; Pulsanti Annulla e Ripristina; e un pulsante del menu a tre strisce che contiene tutte le voci del menu dalla classica interfaccia utente. È possibile personalizzare la barra degli strumenti Accesso rapido per includere le funzioni che si utilizzano più spesso.

La nuova interfaccia è stata ottimizzata anche per i computer touchscreen. Passare alla modalità touch aumenta le dimensioni delle icone e lo spazio tra di esse per facilitare l’input tattile. È possibile attivare la modalità tocco sia nelle interfacce a nastro che in quelle classiche.

Ciascuna app è stata ampliata con nuove funzionalità.

TextMaker ora include il supporto nativo per i formati DOCX, XLSX e PPTX, il che significa che ora puoi condividere questi file con gli utenti di Microsoft Office senza alcuna conversione. Puoi aprire i documenti nelle loro schede trascinandoli dalla finestra del programma, proprio come faresti con un browser web.

In PlanMaker è ora possibile definire un intervallo di celle come tabella e impostare le dimensioni delle schede del foglio di lavoro.

Presentations aggiunge una funzione Pagina principale che consente di creare una struttura di base della diapositiva, le cui modifiche si riflettono automaticamente in tutti i layout subordinati.

Punti di forza

  • Possibilità di passare dalla nuova interfaccia ad un menu classico
  • Modalità touchscreen
  • Ottima compatibilità con molti formati Office
  • Documenti a schede (TextMaker)
  • Concetto di documento master per un design di diapositive coerente (Presentations)

Funzionalità mancanti

  • Supporto cloud

FreeOffice 2018 è la soluzione migliore

FreeOffice 2018 è un’eccellente alternativa di Office che semplifica la creazione e l’utilizzo di file compatibili con le app di produttività principale di Microsoft. Con la sua capacità di passare dall’interfaccia classica a quella moderna, dovrebbe soddisfare chiunque stia cercando una suite in stile Office resistente senza dover sborsare un euro!

Qui trovi il link per il download dalla pagina ufficiale https://www.freeoffice.com/it/scarica

Mattia Pecetti
Smart PC
#20DO0903

UA-15995549-1